Botteghe d’Arte XL è l’azione del Network Anticorpi XL dedicata alla formazione e alla trasmissione delle pratiche coreografiche contemporanee. L’azione offre l’occasione ai giovani di trovare le migliori condizioni possibili per intraprendere un percorso di avvicinamento al corpo che possa permettere loro di comprendere le proprie potenzialità creative ed espressive a partire dalla propria identità. Al suo terzo anno di attività l’azione quest’anno compie un importante passo evolutivo in direzione sistemica, coordinandosi con le proposte formative di alta qualità realizzati dal CSC – Centro per la scena contemporanea – Operaestate Festival Veneto e da Fondazione Piemonte dal Vivo, altri due partner del Network XL.

Botteghe d’Arte XL si è sviluppato partendo nel 2015 dal progetto Volcano – coreografia e complessità, un percorso di formazione e trasmissione delle pratiche coreografiche contemporanee ideato – nella cornice del Network Anticorpi XL – da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, insieme alla coreografa Simona Bertozzi e allo studioso Enrico Pitozzi. Quest’anno si porta quindi a compimento questo percorso triennale che unirà alla docenza di coreografi internazionali (Myriam Gourfink, Kat Válastur) il contributo di teorici e studiosi di altre discipline (Cristiana Natali – docente di Antropologia culturale all’Università di Bologna, Malvina Borgherini – docente di Architettura e Arti multimediali presso la IUAV, Francesco Giomi – musicista e compositore, direttore di Tempo Reale Firenze, Stefano Tomassini – storico della danza) al fine di stimolare prospettive inedite nei personali percorsi di ricerca degli studenti. Il programma di Volcano si articolerà su tre settimane di lavoro tra luglio e novembre.

CSC – Centro per la scena contemporanea – Operaestate Festival Veneto arricchisce la proposta di Botteghe d’arte XL con Dance Makers 2 – Choreographic Reasearch Week un percorso di ricerca coreografica (che si svolgerà dal 19 al 28 agosto) con un programma intensivo di un centinaio di ore di ricerca focalizzato sulla drammaturgia della danza guidato da figure di “dramaturg” della danza attivi a livello internazionale come (Peggy Olislaegers, Merel Heering, Monica Gillette), dialoghi con coreografi e professionisti della danza e visione di 22 spettacoli, tecniche di comprensione e professionalizzazione del processo coreografico, sviluppo delle capacità coreografiche e approfondimento della drammaturgia del corpo.

La Fondazione Piemonte dal Vivo assieme a NOD/ICD International Contemporary Dance Program porta in dote all’azione Stati dinamici – percorso di formazione in danza contemporanea, un programma di 3 settimane di studio organizzate in sei master class che che aprono all’incontro con il repertorio del teatro danza di Pina Bausch con Pau Aran Gimeno e con quello della Hofesh Shechter Company con Phil Hulford e Sita Ostheimer, avvicinano il vocabolario coreografico della Compagnia belga Ultima Vez con il coreografo German Jauregui, quello del Proyecto Titoyaya dello spagnolo Gustavo Ramirez Sansano e si concludono con il workshop del coreografo Emanuel Gat che presenterà al pubblico della Lavanderia una restituzione pubblica con i partecipanti della masterclass. Le giornate si svolgeranno dal 4 al 22 dicembre 2017 negli spazi del Centro regionale per la danza della Lavanderia a Vapore di Collegno (TO).

L’intero percorso formativo di Botteghe d’Arte XL è stato offerto gratuitamente ad un gruppo di quattro danzatori selezionati dal network Anticorpi XL:
Olimpia Fortuni – Emilia-Romagna
Vittoria Canova – Veneto
Miriam Cinieri – Piemonte
Manolo Perazzi – Abruzzo

Informazioni e programma completo.