21-30 maggio 2018

con: Paul Changarnier, Thomas Demay e Julia Moncla
in collaborazione con Mosaico Danza/Interplay e con Centre Chorégraphique National de Rillieux-la-Pape / Direction Yuval Pick
residenza all’interno del progetto Sharing&Moving/International Residencies in collaborazione con Mosaico Danza

Il desiderio di combinare musica live e danza è al centro del processo creativo della compagnia francese Collectif A/R, che desidera confondere questi due elementi, mescolare e accentuare le singolarità di entrambi. Nel farlo, la strada diventa il terreno di gioco.

“L’allineamento parallelo di due serie di edifici determina ciò che viene chiamato una strada: la strada è, di solito, fiancheggiata sui lati più lunghi da case; la strada è ciò che separa le case l’una dall’altra, e anche ciò che consente il transito da una casa all’altra, andando o attraversando la strada. ” Georges Perec

La strada diventa, quindi, lo spazio dove sviluppare un gioco tra musica e danza. Due batterie si fronteggiano, proprio come il pubblico che viene distribuito su entrambi i lati. Il terreno è delimitato e fisso, nel mezzo di una via dove due ballerini e due batteristi dialogano tra loro, in stretta prossimità con il pubblico.
Assimilati e ispirati da situazioni reali di vita urbana, i performer lavorano sugli incroci, sui raduni e gli incontri. Si fermano, attraversano, corrono, camminano, si distendono sui muri, si siedono, occupano la superficie. Lasciando apparire una danza.

Come in un effetto domino, un suono ne genera un altro, i ritmi si sovrappongono. Via via l’insieme dei vari elementi sviluppa una partitura musicale peculiare all’amalgama dei vari suoni collegati all’ ambiente. I ballerini che prendono parte al dialogo musicale materializzano un rapporto di forza: chi conduce la danza, chi guida la musica?