Giovedì 30 novembre alle ore 19.00 presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo avrà luogo LATITUDINE ZERO, performance realizzata nell’ambito del progetto Motori di Ricerca | percorsi d’artisti fra coreografia e arti visive a cura di Chiara Castellazzi. Un progetto di sconfinamento fra le arti e di riflessione artistica interdisciplinare.
A un coreografo e a un artista visivo viene offerta un’opportunità di confronto per dare propulsione ai motori che muovono la ricerca creativa. Dal loro incontro scaturisce una dialettica fra pratica video sperimentale e pratica fisica sensibile, che riverbera tutta la fragilità e la caducità dello statuto esistenziale. Nell’occasione di una residenza mirata, nasce così un momento di apertura e discussione e due presentazioni pubbliche. Per la quarta edizione gli artisti selezionati sono stati il coreografo italiano dal passaporto artistico belga, Mauro Paccagnella e il film maker francese Arnaud Ducharne, che dopo la residenza condivisa nell’ambito delle attività della Fondazione Piemonte dal Vivo, hanno presentato a maggio la loro condivisione presso la Lavanderia a Vapore di Collegno e la presentano in questa occasione alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

Il Progetto è frutto della collaborazione di Balletto Teatro di Torino, Fondazione Piemonte dal Vivo, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Charleroi Danse, centro coreografico della Fédération Wallonie – Bruxelles.