La Lavanderia a Vapore di Collegno, centro regionale della danza è gestita da settembre 2015 dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, circuito Regionale Multidisciplinare per lo Spettacolo dal vivo. Ospita spettacoli, residenze di coreografi regionali e nazionali, stage e masterclass, attività dedicate alla cura e al benessere della persona. Fin dall’inizio è stato intrapreso un percorso di ricerca e di progettazione rivolto al coinvolgimento del pubblico: proponendo dibattiti pre/post spettacolo serale, incontri con artisti, partecipazione a progetti artistici, confronti diretti tra coreografi e cittadini.

Quest’anno un’attenzione particolare verrà dedicata ai giovani adolescenti, coinvolgendoli in percorsi tematici che attraversino diverse discipline (danza, letteratura, cinema…).
Il progetto Media – Dance mette al centro dell’attenzione una tematica specifica, l’affronta con l’utilizzo di supporti mediatici diversi: spettacoli, film, libri, social media… per avviare un dialogo con i giovani adolescenti.
Una rassegna di teatrodanza, fulcro nodale del progetto pensato per le scuole medie inferiori e superiori, pone i giovani di fronte a tematiche diverse: identità sessuale, morte, disabilità, bullismo…e darà loro la possibilità di esprimere il proprio punto di vista in un dibattito coordinato da un esperto del settore dopo lo spettacolo.

Come?
Il percorso propone una discussione in classe con gli insegnanti sul tema con il supporto di materiali consigliati dalle compagnie programmate, da esperti sul tema o sui media che in alcuni casi, sarà possibile coinvolgere direttamente nel dibattito in classe.
In seguito, alcuni punti di vista dei ragazzi, le opinioni più rappresentative sul tema, saranno espressi “in forma anonima” sui social media della Lavanderia a Vapore, nell’intento di dare voce ai giovani e sollevare discussioni. Da questi punti di vista, dopo lo spettacolo, partirà una discussione condotta da un esperto scelto dalla Fondazione in collaborazione con gli artisti coinvolti.