La Lavanderia accoglie la progettualità di “Dance Well – movement research for Parkinson”, pratica artistica rivolta principalmente a persone affette da morbo di Parkinson, attivata, ideata e promossa dal CSC Casa della Danza di Bassano del Grappa. Grazie alla collaborazione con il centro veneto, formatori della Lavanderia a Vapore stanno esplorando e imparando l’approccio “Dance Well” per portare questo tipo di progettualità anche alla casa della danza di Collegno, in collaborazione con il tavolo della formazione e con l’Associazione Italiana Giovani Parkisoniani.

I formatori della Lavanderia a Vapore, Elena Cavallo, Emanuele Enria e Lucia Guarino, hanno già sperimentato una prima fase di conoscenza a Bassano del Grappa; l’intento nei prossimi mesi è quello di creare un gruppo di insegnanti e danzatori, disponibili a mettere in gioco le proprie competenze professionali, artistiche e relazionali nell’ambito della danza e delle pratiche corporee che migliorano il movimento di chi si dedica a questa nuova progettualità di audience engagement alla Lavanderia a Vapore.

Dance Well si inserisce in un contesto più ampio e strutturato che coinvolge il Centro di Ricerca per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa, Dance for Health Italia-Progetto Parkinson, in dialogo con organizzazioni europee di ricerca attive nell’ambito della danza.
Nel corso della stagione 2019/2020 la Lavanderia a Vapore attiverà sul territorio le pratiche di Dance Well, con un percorso artistico di lezioni settimanali rivolte in particolare a chi è affetto da Parkinson, danzatori, persone di altre culture e chiunque manifesti interesse al progetto.

CALENDARIO DEI PROSSIMI APPUNTAMENTI: 

16 marzo

30 marzo

6 aprile

14 aprile,  in occasione delle prove di The Nelken Line by Pina Bausch

28 aprile, in occasione della giornata Unesco della Danza a Torino

4 maggio, in collaborazione con la residenza trampolino Dialogues

25 maggio

29 maggio

1 giugno

15 giugno

24 giugno – 30 giugno, durante il Vignale Monferrato Festival 2019

 

Per informazioni sul progetto: loro@piemontedalvivo.it