Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

RE:SEARCH _ LANDSCAPE OF PRACTICES Simposio di pratiche artistiche per spettatori e ricercatori nell’ambito del progetto WORKSPACE_RICERCA X

LAVANDERIA A VAPORE - Collegno
Da sabato 27 Maggio 2017 a domenica 28 Maggio 2017

Sabato 27 (dalle ore 16.00 alle ore 19.00) e domenica 28 maggio 2017 (dalle ore 12.00 alle ore 19.00 ), negli spazi della Lavanderia a Vapore di Collegno, il progetto Workspace_Ricerca X torna con una nuova apertura al pubblico. LANDSCAPE OF PRACTICES, nell’arco di due interi pomeriggi, si propone come un vero e proprio simposio di pratiche artistiche, con un formato più unico che raro nel panorama della danza e del teatro di ricerca in Italia. Prima dell’idea di spettacolo come prodotto finito, ma oltre il concetto di work in progress o studio preliminare, LANDSCAPE OF PRACTICES vuole essere una finestra sulla bottega interiore degli artisti, attraverso cui gli spettatori sono invitati a sbirciare. Dalle 16 alle 19 di sabato e dalle 12 alle 19 di domenica, saranno aperti gli spazi del teatro, del foyer e degli studi della Lavanderia a Vapore.
In una sorta di visita itinerante o guidato vagabondaggio, il pubblico si imbatterà in varie lecture-performance, che con diverse modalità presenteranno un arcipelago di materiali, pensieri, esperimenti e percorsi di ricerca degli artisti ospitati nel 2017 nell’ambito di Workspace_Ricerca X. Un paesaggio, appunto, di pratiche artistiche a cui affacciarsi con sguardo aperto e curioso, in un dialogo da cui trarre, ma anche donare, spunti e conoscenza. Si comincerà sabato con Sara Manente, artista italiana che lavora in Belgio, e il suo progetto sulle “danze da leggere”; con le mappe di rappresentazione della realtà e la ricerca sulla composizione in tempo reale di Lucia Palladino (con Alice Ruggero); e con Amina Amici (insieme a Cinzia Sità), affascinata dal ruolo delle mani come strumento di trasmissione.
Domenica si entrerà nel salotto di Francesco Dalmasso, che indaga simultaneità e dialettica assenza/presenza con un divano e una video chat. Con Claudia Adragna si tracceranno traiettorie fra utile, inutile e vendibile, mentre con Donatella Morrone si tornerà a indagare i concetti basilari dello spazio sulla scorta di Kandinskij. Francesco Collavino porrà invece l’accento sull’idea di catastrofe e deriva come elemento (anche creativo) di cambiamento, mentre Francesca Antonino si occuperà di dar voce ai segni del tempo e Margherita Landi sperimenterà con rigore scientifico la sincronicità junghiana.
Di spazi, confini e identità si occuperà infine Dario La Stella (con Valentina Solinas), impegnato in un progetto nell’ambito del Festival Architettura in Città 2017. Agli artisti di Workspace_Ricerca X si aggiungono poi, in uno scambio davvero interdisciplinare con campi del sapere apparentemente molto distanti, il professore di geografia politico-economica Carlo Salone, che intreccerà sviluppo territoriale e arte, e il fisico nucleare Mario Benassai, che dimostrerà come ricerca artistica e metodo scientifico – fra intuizioni soggettive, verifiche pubbliche e comunità di riferimento – non siano poi così diversi.

Il programma dettagliato a questo link.

LAVANDERIA A VAPORE

Corso Pastrengo, 51
Collegno, TO 10093 Italia

Biglietteria

Ingresso gratuito


www.ricercax.com