In attuazione del DM 23 aprile 2020 una quota del Fondo Emergenza previsto dall’ art89 D.L. nr.18 del 17 marzo 2020 è stata destinata a soggetti operanti nel settore dello spettacolo dal vivo (teatro, danza, musica e circo) che non siano state destinatari di contributi FUS nel 2019, per sostenere quelle realtà normalmente prive dell’apporto statale e dunque ancora più vulnerabili di fronte all’emergenza. Le risorse saranno distribuite in parti uguali tra i soggetti che faranno richiesta e che risulteranno idonei a ricevere il contributo, in ogni caso in misura non superiore a 10.000 € per ciascun soggetto.

Sono ammissibili le domande presentate da enti che:

  • Prevedono nello statuto e nell’atto costitutivo lo svolgimento di attività di spettacolo dal vivo nei settori teatro, musica, danza o circo
  •  Hanno sede legale in Italia
  • Non hanno ricevuto, nell’anno 2019, contributi a valere sul Fondo unico per lo spettacolo di cui alla legge n. 163 del 1985
  • Hanno svolto, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 febbraio 2020, un minimo di 15 rappresentazioni e hanno versato contributi previdenziali per almeno 45 giornate lavorative oppure hanno ospitato, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 febbraio 2020, un minimo di 10 rappresentazioni e sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali.

La domanda deve essere presentata entro le 16 del 25 maggio 2020 utilizzando i modelli disponibili sul sito della DG spettacolo dal vivo, consultabile anche per ulteriori informazioni